Informati e Preparati - Ghiaccio o pioggia che gela

Home|
 Piano di Protezione Civile|
 Informati e Preparati |
 Aree di Protezione Civile 
 Cartografia 
 Rischi e Procedure di Emergenza |
 Contatti


 Allerte Meteo ER|  Previsione Regionale  Previsione Provincia BO |  Previsioni a medio termine |  Animazione meteo  

Bottone grandine 

Cosa fare in caso di ghiaccio-pioggia che gela

 

La pioggia, a contatto con il suolo molto freddo o con qualsiasi altra superficie, congela formando un insidioso strato di ghiaccio.

E' opportuno distingure tra la normale formazione di ghiaccio dovuta alla presenza di acqua al suolo in condizioni di temperature basse e la pioggi che gela in particolare perchè, sebbene entrambe le situazioni sono fonte di pericolo, la seconda è assai più insidiosa e di difficile contrasto.

Le condizioni meteorologiche che portano alla formazione del gelicidio o pioggia che gela al suolo sono:

  • scorrimento di aria più calda in quota, legata a correnti umide e miti occidentali, che accompagnano una perturbazione atlantica, con piogge deboli o pioviggini
  • presenza di un cuscinetto di aria fredda al suolo formatosi in seguito a precedenti irruzioni di aria polare in pianura Padana.

La catena alpina e l´Appennino settentrionale chiudono su tre lati quella parte del territorio, impedendo il rimescolamento dell´aria calda, meno densa, con il sottostrante strato di aria fredda, più densa e quindi più pesante. Il cuscinetto freddo è eroso più lentamente sul settore occidentale a causa dell´altezza dell´Appennino emiliano. Sul settore romagnolo il rimescolamento è invece più veloce, sia per la minore altezza dei rilievi, sia per le frequenti intrusioni di aria dal mare Adriatico.

In figura: per sopraffusione si intende quel processo di raffreddamento di un liquido al di sotto della sua temperatura di solidificazione, senza che avvenga la solidificazione.

 Tra questi fenomeni tipicamente invernali, come detto, il più insidioso,

quanto meno per la circolazione di veicoli e pedoni, è la pioggia che gela (o pioggia congelante o freezing rain), a causa dell'anomala quanto marcata scivolosità che provoca sulla pavimentazione. A volte la mancata percezione visiva da parte dei conducenti dei veicoli così come dei pedoni (che vedono cadere pioggia) porta a non adottare le opportune cautele causando perdite di controllo dei veicoli e cadute al suolo. In queste situazioni anche i fondenti a terra (sale) hanno un'efficacia limitata non riuscendo ad impedire che le gocce d'acqua congelino immediatamente al contatto con il suolo formando strati di ghiaccio sovrapposti costituiti da goccia su goccia.

Prima

  • Informati sull’evoluzione della situazione meteo.

  • Procurati l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo o verificane lo stato: pala e scorte di sale sono strumenti indispensabili per la tua abitazione o per il tuo esercizio commerciale.

  • Presta attenzione alla tua auto che, in inverno più che mai, deve essere pronta per affrontare neve e ghiaccio.

  • Monta pneumatici da neve, consigliabili per chi viaggia d’inverno in zone con basse temperature, oppure porta a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido.

  • Fai qualche prova di montaggio delle catene: meglio imparare ad usarle prima, piuttosto che trovarsi in difficoltà sotto una fitta nevicata.

  • Controlla che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore.

  • Verifica lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli.

  • Non dimenticare di tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro.

Durante

  • Verifica la capacità di carico della copertura del tuo stabile (casa, capannone o altra struttura). L’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto potrebbe provocare crolli.

  • Preoccupati di rimuovere il ghiaccio dal tuo accesso privato o dal tuo passo carraio.

  • Se puoi, evita di utilizzare l’auto e, se possibile, lasciala in garage. Riducendo il traffico e il numero di mezzi in sosta su strade e aree pubbliche, agevolerai molto le operazioni di pulizia e di salatura.

  • Utilizza abbigliamento e calzature adeguate.

Dopo

Attenzione alle zone in ombra o esposte al vento dove è possibile che restino strati di ghiaccio al suolo anche quando nel resto delle strade la circolazione è tornata alla normalità. Presta quindi attenzione al fondo stradale, guidando con particolare prudenza.

Se ti sposti a piedi scegli con cura le tue scarpe per evitare cadute e scivoloni e muoviti con cautela.


RICORDA

Se proprio sei costretto a prendere l’auto:

  • Libera interamente tutti i finestrini dal ghiaccio.

  • Tieni accese le luci per renderti più visibile sulla strada.

  • Mantieni una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate. Prediligi, piuttosto, l’utilizzo del freno motore.

  • Evita manovre brusche e sterzate improvvise.

  • Accelera dolcemente e aumenta la distanza di sicurezza dal veicolo che ti precede.

  • Ricorda che in salita è essenziale procedere senza mai arrestarsi. Una volta fermi è difficile ripartire e la sosta forzata della tua auto può intralciare il transito degli altri veicoli.

  • Parcheggia correttamente la tua auto in maniera che non ostacoli il lavori dei mezzi sgombraneve.

  • Ricorda che l'auto può diventare ingovernabile.

In generale :

  • Presta particolare attenzione al ghiaccio che, soprattutto nella fase di disgelo, si può staccare dai tetti.

  • Non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote.

  • Non parcheggiare nei punti di interesse pubblico (fermate autobus, passaggi pedonali, ecc.);

  • Utilizza calzature idonee;

  • Segnala con nastro bicolore o altro sistema, qualsiasi pericolo alla pubblica incolumità per caduta ghiaccio dai tetti delle abitazioni;

  • se sei un frontista ricorda che sei tenuto a sgomberare dal ghiaccio i marciapiedi e i passaggi pedonali di fronte all'ingresso degli edifici e dei negozi;

  • Provvedi alla rimozione del ghiaccio su tetti, grondaie, balconi o terrazzi, usando tutte le cautele necessarie;

  • Attieniti agli obblighi di circolazione con pneumatici da neve o catene e alle altre prescrizioni impartire dai regolamenti e/o da ordinanze.

  • Di norma dal 15 novembre al 15 aprile (verifica sempre le date e le prescrizioni delle ordinanze) sulle strade, in presenza di neve o ghiaccio sul manto stradale, vi è l'obbligo di circolazione con pneumatici invernali, catene o altri mezzi antisdrucciolevoli a bordo. Nello stesso periodo possono essere state previste limitazioni per le biciclette, i ciclomotori a due ruote ed i motocicli (controlla sui siti dei Comuni).


Per tenersi sempre aggiornati

Consulta il sito ALLERTA METEO EMILIA-ROMAGNA;

Segui gli account social delle Amministrazioni Comunali e dell'Unione;

Per mantenersi costantemente informati sulle condizioni di percorribilità delle vie di comunicazione:


Servizio Neve dei Comuni dell'Unione

Casalecchio di Reno

Numero neve 051 598123
Per segnalazioni in caso di neve - attivo 24 ore su 24
Durante il giorno risponderanno gli uffici comunali, fuori orario di ufficio si potrà registrare la propria segnalazione nella segreteria telefonica che sarà ascoltata dal tecnico reperibile. 

FAQ Neve del Comune di Casalecchio di Reno

Monte San Pietro

Sasso Marconi

Valsamoggia

Zola Predosa


 

 

(Fonte https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/ )


 

 Link Utili

            

Ufficio di Protezione Civile Associato

Unione Valli Reno,Lavino e Samoggia

Via del Fanciullo 6, 40033 Casalecchio di Reno (Bologna)

tel. +39 051 598222

Numero Verde: 800253808

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

        

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie.Informativa privacy Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree